Spazio Natura


 

 

      

 

Dal libro L'acero lacero: 

Nel Sutra del diamante, che è scritto in forma di dialogo tra Buddha e il suo discepolo più anziano, Subhuti, Buddha dice :” non essere legato  alla esistenza di un sé separato, di una persona, di essere vivente o della durata dell’esistenza.  Sé, persona, essere vivente e durata dell’esistenza sono le quattro nozioni che ci impediscono di vedere la realtà”.

La vita è una e non puoi farla a pezzi. Il miglior modo di prenderci cura  degli uomini è di prendersi cura dell’ambiente.

Tutto ciò che facciamo deve essere rispettoso dell'ambiente e di tutte le sue componenti, biologiche, fisiche, chimiche.  Bisogna avere rispetto, compassione e senso di unione con tutte le espressioni della naturalità dagli animali alle piante e persino alle rocce.

C'è identità tra l'uomo e le cose che lo circondano. L'ambiente fisico di ogni luogo condiziona la crescita e lo sviluppo delle sue componenti biologiche, flora e fauna. Queste a loro volta influenzano i modelli di pensiero delle popolazioni, che interagiscono con essi.  L'interdipendenza non sussiste solo tra persone ma anche tra persone e natura.

Il presente stato di inquinamento è frutto del non controllo della avidità, che per la dottrina buddista è fonte di sofferenza. L'inquinamento del pianeta è frutto dell'inquinamento della mente. Bisogna invece necessariamente cambiare il nostro stile di vita, consumando meno energia, producendo meno rifiuti e consumando meno prodotti non essenziali. 

 



Articolo tratto da: biochiave.it - http://www.biochiave.it/flatnux/
URL di riferimento: http://www.biochiave.it/flatnux//index.php?mod=45_spazio_natura