logo
logo

L'acero lacero » L'acero lacero: indice » Prefazione

 

PREFAZIONE

Nel mio giardino, sull’Appennino Ligure, c’è un acero campestre. Avevo acquisito un piccolo pezzo di terra, incolto da molti anni, occupato ormai da rovi e vitalbe. Decisi di fare pulizia. Metro dopo metro liberavo il terreno e un giorno vidi che sotto le piante infestanti c’era un acero che sopravviveva a stento ripiegato su se stesso, miseramente vestito dalle foglie, lacero. Lo riportai alla luce piena quasi con veemenza. Oggi quell’acero ha ripreso forma e vigore, e per me costituisce il simbolo della rinascita e della vita stessa. Alla sua ombra mi piace sedere assorto e sotto quell’acero sono nate le idee per questo libro….

 

Caro Lettore,

Questo volume cerca soprattutto di giovare a tutte le persone che lo leggeranno e prioritariamente a chi spesso si sente vuoto, ansioso, confuso, infelice, insoddisfatto della propria vita o della società  o del mondo.

Il libro vuole essere un aiuto, per fare intravedere e percepire  un modo diverso di pensare e di esistere e quindi incamminarsi su una nuova visione della vita, in sintonia con la vera propria e universale  natura.

Vedremo che se saremo capaci di capire il mondo, di capire noi stessi, di giocare a carte scoperte con la vita e con il nostro essere, di rapportarci diversamente alla quotidianità, anche senza sconvolgere la nostra attuale esistenza, potremo risolvere tanti problemi, acquisire una diversa sicurezza e trasformarci da persone in cerca di aiuto in persone in grado di dare aiuto, agli altri individui e alla intera collettività.

L’obiettivo è diventare sereni e illuminati, che si può raggiungere se si inquadra il mondo e la vita nella giusta dimensione, se si capiscono le basi dell’essenza e del comportamento umano, se si comprende  la nostra sostanziale identità con tutti gli altri esseri viventi, la nostra  collocazione nel tempo e nello spazio e si seguono i conseguenti comportamenti razionali e virtuosi.

La via della serenità e della illuminazione passa quindi inevitabilmente dalla consapevolezza, attraverso la quale impariamo a non subire la nostra esistenza ma a guidarla, ad assumere  un atteggiamento di benevolenza verso gli altri,  a dare positività alle nostre azioni, a cercare legittimamente il nostro benessere, reclamando il nostro sorriso, amando questa nostra esistenza.

Il volume è diviso in quattro parti, che corrispondono ad una logica operativa: capire, agire individualmente, agire collettivamente, migliorarsi.

In molti capitoli sono fornite illuminanti citazioni di pensatori vissuti in epoche diverse e lontanissime. Molto spesso si tratta di pensatori buddisti, che fanno cioè riferimento agli insegnamenti del filosofo e quindi assolutamente mortale Siddhartha Gotama che nacque intorno al 563 avanti Cristo in una regione del subcontinente indiano e fu chiamato il Buddha, cioè il Risvegliato.

E’ infatti dal pensiero buddhista che questo volume trae la principale ispirazione, condividendone in sostanza ma con moderno approccio la visione strategica e il metodo applicativo, che per molti tratti è peraltro compatibile con qualsiasi altra filosofia o religione che abbia resistito al giudizio della storia.

Un augurio quindi ambizioso per chi leggerà fino in fondo questo libro: risvegliarsi e rinascere a una nuova vita, anche senza stravolgerla, pensando che si può  modificare positivamente la propria esistenza e che, come l’acero lacero ha riqualificato il mio giardino, soltanto il mutamento dei singoli può trasformare la società o il mondo.

Buona lettura  e auguri per buoni cambiamenti.

print
 
Login

:


Recupera password
Non sei ancora registrato?
Registrati ora!

Freely inspired to Mollio template
Powered by FlatNuX (FlatNuke3)! Valid HTML 4.01! Valid CSS! Get RSS 2.0 Feed
Powered by FlatNuX © 2003-2005| Site Admin: Me| Full Map
Tutti i marchi registrati e i diritti d'autore in questa pagina appartengono ai rispettivi proprietari.
Page generated in 17.0202 seconds.