logo
logo

Azioni profonde » Elogio della mitezza


Elogio della mitezza

 

Da uno scritto di Francesco Lamendola - 03/02/2010

 

La mitezza è la qualità umana antipolitica per eccellenza, non perché l’uomo mite rifiuti la politica, ma perché la sua vita ed i suoi valori si collocano su un piano di realtà profondamente diverso da quello ove giace la politica. La persona mite non solo evita la contesa, ma si sforza di comprendere e, se possibile, di perdonare le debolezze altrui, perché sa che esse sono anche le proprie; non giudica, non vuole emergere, non compete con nessuno, non per pusillanimità o per pigrizia, ma perché cerca istintivamente il bene comune, e, in tutte le situazioni, non si preoccupa innanzitutto di se stesso e del proprio interesse, ma di come si possa trovare un armonioso puto di convergenza fra i legittimi desideri e le legittime esigenze di ciascuno.
La sua bontà non è dabbenaggine e non nasce da un ingenuo “buonismo”; sa che la natura umana reca impresso il marchio di Caino; e tuttavia egli preferisce fare leva su un altro aspetto che pure in essa è presente: la tensione verso la perfettibilità, l’aspirazione ad un più elevato piano di esistenza, ove possano emergere le qualità migliori di ciascuno.

 

Un uomo mite è un seme di pace in questa martoriata terra, ove tanto spesso ci si azzuffa come cani intorno a un osso - si tratti di un partner sessuale, di una promozione sul posto di lavoro, di un supposto diritto condominiale da far valere contro tutto e contro tutti; oppure, a un livello diverso, ma solo sul piano quantitativo, del controllo di una fetta di mercato, dell’accesso a determinate materie prime o della disponibilità di forza lavoro sottopagata.
Una persona mite è un coniuge che sopporta con pazienza le intemperanze del marito o della moglie, in vista di un bene più grande dell’orgoglio o della propria gratificazione: la pace e il benessere familiari; è un genitore che segue con discrezione, ma anche con partecipazione, la crescita dei propri figli; è un amico che non pone se stesso al centro di tutto, ma che è sollecito e premuroso verso gli altri; è un collega di lavoro che si mostra disponibile al ben fare e all’interesse generale; è un vicino di casa che non litiga per delle sciocchezze e che cerca di mettersi dal punto di vista altrui; è uno sportivo che non mira a vincere a tutti i costi, magari con mezzi illeciti, né ad oscurare i compagni di squadra per meglio primeggiare; uno studioso che non concepisce il proprio sapere come una forma di potere, ma come un bene da mettere in circuito, nella maniera più disinteressata possibile.

 

Abbiamo bisogno di uomini e donne miti, non solo perché di loro è il Regno dei Cieli, ma perché la loro benevola presenza è come una boccata di ossigeno nella nostra società competitiva, egoista, indifferente e, a volte, crudele.
Ne abbiamo bisogno, soprattutto, perché essi sono la forza del presente e la fiducia nel futuro: senza la loro mitezza non si potrebbe costruire nulla di durevole, perché tutto ciò che viene edificato sulla base dell’aggressività e della prevaricazione è destinato a durare ben poco, come un castello costruito su delle fondamenta di sabbia.
Ne abbiamo bisogno, infine, perché la mitezza è la vera forza dei singoli e dei popoli. Non sono stati i violenti e i prepotenti a rendere abitabile il mondo in cui viviamo, a lasciarci eredi di tutte le ricchezze spirituali alle quali possiamo abbeverarci, alimentando la parte migliore di noi stessi e trasmettendo fede e speranza alle successive generazioni. Sono stati, al contrario, i miti: con il loro lavoro quotidiano, con la loro abnegazione, con la loro buona volontà, con il loro sorriso e con la loro capacità di perdonare le offese.
In ogni paese ed in ogni città d’Italia e del mondo bisognerebbe innalzare un monumento all’eroe ignoto e silenzioso della storia: l’uomo o la donna mite, tenace ed insostituibile costruttore di bene.

 

 

print
 
Login

:


Recupera password
Non sei ancora registrato?
Registrati ora!

Freely inspired to Mollio template
Powered by FlatNuX (FlatNuke3)! Valid HTML 4.01! Valid CSS! Get RSS 2.0 Feed
Powered by FlatNuX © 2003-2005| Site Admin: Me| Full Map
Tutti i marchi registrati e i diritti d'autore in questa pagina appartengono ai rispettivi proprietari.
Page generated in 18.1214 seconds.