logo
logo

Azioni profonde » Il gruppo benessere


Il gruppo benessere

 

Il mondo è pieno di persone che si sentono insoddisfatte, infelici, smarrite. Mutuando il termine dal buddismo possiamo definire questo stato come sofferenza. La nostra società dei consumi con lo scostamento tra gli oggetti del desiderio (e non solo materiali) e la possibilità di conseguirli la genera in continuazione e aggrava la situazione.
A chi ritiene di essere in questa situazione, si può proporre un percorso di pensiero seguendo il quale potrebbero lenire la sofferenza.

Dove risiede la sofferenza? Nel cervello, nella mente, nel pensiero, nella filosofia di vita di ciascuno di noi, implicita o esplicitata che sia.
Il problema essenziale sta nella distanza tra gli stati mentali e ciò che la vita, che abbiamo fuori e dentro, è e vuole da noi.

Le soluzioni stanno allora principalmente nell’agire su alcuni stati mentali:

  • Conoscere noi stessi e comprendere la distonia tra ciò che siamo e ciò che la vita cerca di esprimere attraverso di noi. Riconnettere mente e corpo.
  • Riappropriarsi di una filosofia e di una via
  • Ricucire la separazione tra uomo e natura
  • Stimolare il rapporto collaborativo tra gli esseri umani

 

Conoscere e ritrovare noi stessi

Esistono caratteristiche fondanti della propria natura individuale: siamo figli di una lunga storia dell’umanità (pensiamo alla paura dei serpenti), abbiamo una storia familiare e un tipo di educazione ricevuta (e quanto pesa !) e una propria storia personale (la vita insegna a ognuno cose diverse).

Esistono delle caratteristiche definite, scritte nel nostro DNA: il bisogno di sicurezza, la tendenza alla affermazione (esprimere i propri geni) e alla partecipazione al processo vitale, il voler dare continuità alla vita (i figli).

Esistono realtà da comprendere: il valore dell’alleanza (la società), la natura della mente (il pensiero illusorio, volto a fini utilitaristici, tra egoismo e altruismo, razionalità e istinti).

Tutto ciò fa emergere la distonia tra ciò che siamo e ciò che dovremmo essere, e una delle ricette per migliorare: essere ciò che vuole per noi la vita, che è essere se stessi , esprimere il talento individuale, unire mente e cuore, fare esplodere i sentimenti, liberarsi dai condizionamenti. Amore, vita piena, vivere ogni giorno come se fosse l’ultimo.

Riconnettere mente e corpo è fondamentale per correggere la sconnessione operata dagli attuali metodi di produzione.

 

Riappropriarsi di una filosofia e di una via
La ricetta è che bisogna essere saggi, sempre consapevoli e presenti a se stessi. 

Non prestare fede a nessuno, vedere solo con i propri occhi.  Vedere gli altri per quello che sono: esseri come noi che obbediscono a impulsi primordiali, vivono per sopravvivere, che sono l’immagine riflessa dal nostro specchio. Vedersi nel tempo: un momento fugace, con la cura del futuro. Capire i bisogni emergenti per la vita sulla terra.
Se noi possediamo questi elementi di saggezza e di consapevolezza possiamo indirizzare bene e vivere consapevolmente la nostra attività, qualunque sia, per esempio il lavoro, la cura della famiglia e dei figli.

 

Ricucire la separazione tra uomo e natura

Riconoscersi parte della natura è il primo passo per riportarsi in equilibrio con sé, con gli altri e con il mondo. E’ tornare a casa.  L’uomo non può conservare la propria salute fisica e mentale se perde il contatto con le forze naturali che hanno modellato il suo carattere biologico e mentale.

La pratica di ricongiungersi con la natura ha come obiettivi: cogliere i benefici mentali, spirituali e sociali che da questa ricongiunzione si possono trarre; la maggiore consapevolezza del legame che unisce tutti gli esseri viventi, uomo compreso, al complesso della vita; cogliere i benefici fisici, salutistici quali un corpo sano  e armonico, la bellezza interiore e esteriore

 

Stimolare il rapporto collaborativo tra gli esseri umani

Si basa su 3 capisaldi: conoscenza, convivialità, ricongiunzione con la Terra.

Conoscere l’intimo degli esseri viventi, e dove va il mondo è fondamentale per trovare il giusto mezzo e la giusta strada per la cooperazione.

La convivialità è un allenamento importante alla collaborazione. Come mangiare in comunità, meglio con alimenti preparati dai commensali; lavorare insieme: per esempio pulire un bosco, fare un orto collettivo, costruire un oggetto; impegnarsi insieme: fare volontariato sociale, impegnarsi in un progetto di qualsiasi natura; divertirsi insieme: gite, visite, sport.

Ricongiungersi con la Terra: specie nelle 3 A :  

  • Ambientalismo come espressione interiore della congiunzione con la natura
  • Agricoltura  come ricongiunzione con la Terra e i suoi cicli naturali econ il rapporto naturale con gli altri esseri viventi
  • Attivismo sociale: come ricongiunzione con la naturale predisposizione alla alleanza per l’ottenimento di beni comuni

 

 

GLI STRUMENTI

Gli strumenti del gruppo benessere sono principalmente di tre tipi:

  • Pratiche per la crescita della consapevolezza e della conoscenza individuali
  • L’organizzazione di pratiche all’aperto di ricongiunzione dell’uomo con la natura e di benessere e crescita personale
  • Il supporto di counselling per la soluzione di problemi individuali

In particolare

Le pratiche per la consapevolezza saranno costituite da letture, discussioni, esercizi fisici e spirituali mutuati dalle filosofie orientali.

La ricongiunzione con la natura sarà favorita da passeggiate, osservazioni naturalistiche, contatto con animali e piante, lavori nei campi.

il counselling personale serve a consigliare e aiutare la persone attraverso un contatto personalizzato e individuale, come lo psicanalista. Può essere fatto da una persona saggia. Può avvenire in pubblica discussione. Il counselor aiuterà la persona ad acquisire una visione globale della vita sociale, consiglierà correzioni personalizzate al proprio modo di essere, indicherà alla fine le pratiche più utili e i comportamenti per una vita migliore.

print
 
Login

:


Recupera password
Non sei ancora registrato?
Registrati ora!

Freely inspired to Mollio template
Powered by FlatNuX (FlatNuke3)! Valid HTML 4.01! Valid CSS! Get RSS 2.0 Feed
Powered by FlatNuX © 2003-2005| Site Admin: Me| Full Map
Tutti i marchi registrati e i diritti d'autore in questa pagina appartengono ai rispettivi proprietari.
Page generated in 17.5532 seconds.