logo
logo

Azioni profonde » Una rinnovata spiritualitą

 

Una rinnovata spiritualità

 

Il Dio Sole è una costante delle antiche religioni di tutto il mondo.

Le religioni antiche (Egizi, Greci, Romani) identificavano i loro Dei in elementi naturali. Gli Egizi adoravano il Dio Sole e la Dea Luna, Animali, altri popoli la Terra, Cerere, le sacre Querce

Sbagliavano?

In una concezione atea del mondo non era fondamentalmente corretto individuare nel Sole la fonte della vita stessa e di ogni tipo di energia? Cosa sarebbe la vita sulla Terra senza la Luna? E senza il fuoco di Vulcano o la terra di Cerere e le sue messi? O la vita senza gli animali?

Una profonda riconsiderazione oggi si impone di queste religioni e dei loro Dei. Il sole, la Terra, gli animali e le piante devono essere oggetto di rispetto e nuova considerazione. E’ da loro che nasce la vita, è da loro che dipende la sopravvivenza della specie umana e dei singoli componenti.

Oggi la Terra è in pericolo……

Se le religioni hanno uno scopo, oggi c’è bisogno di una religione panteista e naturalista

Si pone quindi l’esigenza della rinascita di una antica spiritualità.

 

Ma perché spiritualità e non razionalità? La forza delle emozioni, l’esistenza del subconscio, l’amore non è razionale. La filosofia è espressione della razionalità, e contempla quanto l’uomo conosce già scientificamente. La spiritualità comprende l’essere irrazionale, intuitivo, profondo con le sensazioni che non possono essere ricompresse nella razionalità.

 

Una nuova spiritualità oggi può essere ritrovata nella sacralità e nella fratellanza con la natura.

La Natura ci è maestra, compagna, amica, elemento indispensabile per la nostra sopravvivenza. Non potremmo vivere senza natura. Quando ci si chiede: E’ più importante l’uomo o l’ambiente?    La risposta non può che essere: è più importante l’uomo o l’acqua? Cosa può essere l’uomo senza l’acqua?

E’ da qui che si parte per soddisfare bisogni fondamentali delle persone, quali

  • Avere risposta alle domande metafisiche dell’uomo, a dare una chiave di lettura del mondo
  • Avere una promessa di vita oltre la morte
  • Avere regole morali, in base alle quali comportarsi
  • Dare voce e sfogo alle parti non razionali del nostro essere, il senso di comunanza con  il mondo, o per qualcuno con il divino, il sentimento, l’amore, l’istinto, l’inconscio, la paura, la gioia, tutto ciò che il materialismo e l’illuminismo ci hanno insegnato a negare, ma che pure esistono e sono alla base dei nostri comportamenti al pari della razionalità.
  • Fare comunità con gli altri in un contesto di alta partecipazione esistenziale e emotiva
  • Avere consigli per una migliore qualità e gestione della propria esistenza

 

print
 
Login

:


Recupera password
Non sei ancora registrato?
Registrati ora!

Freely inspired to Mollio template
Powered by FlatNuX (FlatNuke3)! Valid HTML 4.01! Valid CSS! Get RSS 2.0 Feed
Powered by FlatNuX © 2003-2005| Site Admin: Me| Full Map
Tutti i marchi registrati e i diritti d'autore in questa pagina appartengono ai rispettivi proprietari.
Page generated in 16.9187 seconds.